terapia a base di erbe

23

Fin dall’antichità, gli oli essenziali, noti anche come oli volatili, sono stati ampiamente utilizzati per scopi medicinali, cosmetici, battericidi, virucidi, fungicidi, pesticidi o persino cibo. Attraverso la pratica dell’aromaterapia, gli oli essenziali hanno guadagnato popolarità, ma recentemente hanno guadagnato slancio nella moderna industria cosmetica e farmaceutica, a causa del crescente interesse delle persone a reintegrare soluzioni naturali e organiche nel loro stile di vita.

MA QUALI SONO, ESATTAMENTE, GLI OLI ESSENZIALI?

In breve, gli oli essenziali sono composti volatili estratti dalle piante. Il processo di estrazione degli oli essenziali si basa sulla distillazione in corrente di vapore delle piante o per spremitura a freddo, in modo che il prodotto finale contenga un’ampia varietà di molecole volatili, con proprietà antiossidanti e terapeutiche.

Il modo in cui si ottengono gli oli essenziali è molto importante, perché ne determina la qualità e la purezza. I composti ottenuti con processi chimici o contenenti ingredienti aggiuntivi non sono considerati naturali. Si consiglia inoltre l’utilizzo di oli essenziali di origine biologica, per i migliori risultati.

I BENEFICI DELL’AROMATERAPIA

Recenti studi dimostrano che l’olfatto è molto più acuto degli altri sensi e sensibile a oltre 10.000 composti chimici. Una volta rilevate, le informazioni olfattive raggiungono il cervello più velocemente delle informazioni visive o uditive. Questo è uno dei motivi per cui l’aromaterapia, una forma di medicina alternativa basata sull’inalazione degli aromi degli oli essenziali, può essere efficace nell’alleviare gli stati mentali negativi (nervosismo, insonnia, tristezza, emicrania), migliorando l’umore. Nello specifico, l’inalazione delle essenze può stimolare alcune aree del sistema limbico, cioè quella parte del cervello che elabora le risposte emotive e regola alcune funzioni fisiologiche come la frequenza respiratoria, il polso o la pressione sanguigna.

Ecco alcuni degli oli più popolari utilizzati in aromaterapia:

  • Olio essenziale di lavanda, forse uno dei più conosciuti per il suo profumo discreto e rilassante, viene spesso utilizzato per aiutare ad alleviare lo stress e l’ansia, favorendo un sonno ristoratore.
  • Olio essenziale di menta piperita può trattare le emicranie lievi se inalato o applicato localmente, massaggiando la fronte e le tempie.

COME POSSIAMO INSERIRE GLI OLI ESSENZIALI NELLA ROUTINE COSMETICA?

Sebbene l’aromaterapia sia attualmente il metodo più noto di utilizzo degli oli essenziali, vengono utilizzati anche nelle pratiche cosmetiche, soprattutto nei trattamenti domiciliari. Possono essere aggiunti alla routine cosmetica del viso, nelle maschere per capelli o nelle lozioni per il corpo, oppure possono essere utilizzati per applicazione topica, per varie lesioni cutanee. Per esempio, olio dell’albero del tè è stato a lungo utilizzato dalle popolazioni aborigene in Australia per curare le ferite grazie alle sue significative proprietà antisettiche. Oggi è usato per alleviare l’acne, le infezioni fungine e le punture di insetti.

È importante notare che nelle pratiche cosmetiche, gli oli essenziali richiedono una diluizione in a base portante (olio vegetale naturale), per prevenire reazioni allergiche. Prima di qualsiasi trattamento, si consiglia di testare l’olio su una piccola area di pelle.

Inoltre, alcuni oli sono fotosensibili (soprattutto agrumi) e non dovrebbero essere applicati sulla pelle fino a sera. Come regola generale di sicurezza, il livello di concentrazione degli oli essenziali deve essere mantenuto al di sotto del 5%. Ad esempio, una diluizione al 3% comporta la miscelazione di 6 gocce di olio essenziale in 10 ml di olio base.

OLI ESSENZIALI PER USO INTERNO

Gli oli essenziali di alta qualità sono fino al 70% più forti delle piante terapeutiche da cui provengono, motivo per cui possono essere molto efficaci nel migliorare alcuni problemi di salute. Come coadiuvanti nel trattamento delle malattie interne, si consiglia di utilizzare solo oli essenziali (uso interno) 100% biologici, interi, provenienti da fonti ben documentate ed esplicitamente approvati per uso interno, mediante menzione sul foglio illustrativo o sull’etichetta del prodotto !

Se la maggior parte degli oli essenziali può essere utilizzata esternamente senza prescrizione medica, nel caso di una cura interna è importante consultare prima un medico, poiché possono interferire con altri trattamenti o possono avere effetti indesiderati in caso di condizioni preesistenti. Un altro aspetto da tenere a mente, sempre, è che gli oli essenziali non vanno mai ingeriti in forma pura o in acqua, ma solo diluiti nel miele o negli oli alimentari per prevenire irritazioni dell’apparato digerente!

Generalmente, una diluizione di 1-2 gocce di olio essenziale in un cucchiaino di miele o olio da cucina è sicura e sufficiente per la somministrazione. Se non ti piace il sapore di alcuni oli essenziali o soffri di reflusso esofageo, puoi aggiungere la diluizione in una capsula con rivestimento enterico, per una più facile somministrazione.

Un semplice test allergico che puoi fare a casa è applicare una diluizione di olio essenziale su un pezzo di pane che tieni sotto la lingua per 3-5 minuti. Se avverti disturbi digestivi o respiratori durante questo periodo, significa che sei allergico a quell’olio.

Ecco gli oli essenziali più popolari (uso interno) internamente, nonché i loro benefici più noti.

Olio essenziale di incenso: L’incenso è conosciuto principalmente come resina sacra, parte integrante dei rituali religiosi cristiani, ma anche della medicina popolare africana e asiatica. Fino a poco tempo, non c’erano molti dati scientifici sulle proprietà medicinali dell’incenso, noto anche come Boswellia serrata. Tuttavia, studi recenti confermano che l’olio essenziale di incenso è un forte antinfiammatorio e analgesico, essendo utilizzato con successo come coadiuvante nel trattamento di condizioni come asma, artrosi e vari reumatismi. Gli stessi studi mostrano che gli acidi boswellici hanno una maggiore efficienza nell’inibire gli enzimi nel corpo che degradano il sistema osseo.

Olio essenziale di menta piperita: Ci sono alcuni studi che dimostrano che l’olio essenziale di menta piperita aiuta ad alleviare i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile e della nausea quando somministrato internamente. Puoi anche usarlo per migliorare la digestione, durante i periodi di eccesso di cibo.

Olio essenziale di chiodi di garofano: Forse ti ricordi quando, da bambino, i tuoi nonni a volte masticavano i chiodi di garofano per alleviare il dolore alle gambe. In effetti, l’olio essenziale di chiodi di garofano ne ha molti proprietà analgesiche e antimicrobiche, essendo spesso usato nell’igiene orale. Puoi usarlo diluito in olio di cocco come agente di risciacquo per il cavo orale. Per un tale rituale, è importante non superare più di 2 settimane di utilizzo dell’olio essenziale di chiodi di garofano, poiché può irritare le gengive.

Olio essenziale di eucalipto: Sicuramente hai mai provato le gocce per il mal di gola di eucalipto. E sicuramente sono stati utili per alleviare il raffreddore. Allora sai già che l’olio essenziale di eucalipto è molto efficace in protezione respiratoria e aiuta il normale funzionamento del sistema immunitario.

Olio essenziale di cannella: Gli studi dimostrano che l’olio essenziale di cannella ha notevoli proprietà antiossidanti e antidiabetiche, sostenere il normale funzionamento dei reni e il tratto gastrointestinale. È anche un buon immunostimolante naturale, soprattutto nella stagione fredda.

Se vuoi provare gli oli essenziali (uso interno) e non sai da dove cominciare, ti consigliamo quelli in gama vita a partire dal Bionovativo. Questi oli sono 100% naturale, prodotto nel nostro paese, a Brașov, da ingredienti certificati a livello dell’Unione Europea. Notifica dei prodotti Life da parte di Servizio Nazionale Piante Officinali, Aromatiche e Prodotti dell’Alveare è una garanzia di sicurezza nell’uso, insieme alla purezza degli ingredienti. La composizione degli oli essenziali Life non contiene coloranti, conservanti o aromi, ma solo composti volatili ottenuti da piante naturali.

Ci auguriamo che questa lettura vi abbia lasciato un parere informato sull’argomento e vi invitiamo a provarne qualcuna oli essenziali (uso interno) della linea Life di Bionovativ!

Fonti:

  • https://www.healthline.com/nutrition/what-are-essential-oils#how-they-work
  • https://www.takingcharge.csh.umn.edu/are-essential-oils-safe
  • https://achs.edu/blog/2017/08/15/aromatherapy-essential-oil-dangers-and-safety/
  • https://www.healthline.com/health/are-essential-oils-safe#things-to-consider
  • https://www.sciencedaily.com/releases/2017/05/170511142020.html
  • https://www.mdpi.com/1424-8247/6/12/1451
  • https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0278691507004541
  • https://www.discovermagazine.com/mind/the-sense-of-smell-in-humans-is-more-powerful-than-we-think
  • https://aromaticstudies.com/internal-use-essential-oils/
  • https://www.healthline.com/health/boswellia
  • https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0367326X12002857?via%3Dihub
  • https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0944711304701890?via%3Dihub
  • https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19876811/