Puoi invertire la curva della tua colonna vertebrale con lo yoga?

38

Condizioni come la scoliosi possono influenzare la naturale curvatura della colonna vertebrale.

Credito immagine: Wavebreakmedia/iStock/Getty Images

Una colonna vertebrale sana è imbevuta di una serie di curve naturali che descrivono una formazione a S. Questa curvatura naturale si è evoluta come parte del sistema di assorbimento degli urti integrato nella colonna vertebrale. L’artrite, alcune tendenze genetiche e la semplice vecchia gravità sono tra le cose che possono distorcere la curvatura della colonna vertebrale, causando dolore e compromettendo la mobilità.

Lo yoga può fare molto per ripristinare la salute della colonna vertebrale, o almeno per contrastare alcuni degli effetti negativi causati da queste condizioni. Tuttavia, mentre molte pose possono essere utili, alcune potrebbero peggiorarle. Quindi, se soffri di un grave problema alla colonna vertebrale, è una buona idea consultare il tuo ortopedico per fare yoga.

Per saperne di più: Come allungare la colonna vertebrale con lo yoga

Dare una spinta al tuo crollo

L’eccessiva curvatura all’indietro della colonna vertebrale toracica – la regione centrale della schiena – è chiamata cifosi. Anni di crolli in avanti alla scrivania, davanti allo schermo di un computer o al volante fanno sì che i muscoli pettorali diventino corti e tesi e i muscoli della parte superiore della schiena diventino deboli e allentati. Ciò porta a un crollo permanente, a meno che non si intervenga per correggerlo.

Se questo è il tuo problema, ti consigliamo di enfatizzare le pose di piegamento all’indietro come un Cobra, che viene eseguito sdraiato a faccia in giù e piegato verso l’alto come se stessi facendo un push-up dalla vita. Anche la locusta è buona: sdraiati a faccia in giù, solleva il naso e lo sterno a pochi centimetri dal pavimento mentre allunghi le braccia verso le gambe e i piedi sollevati.

Gli aprispalle aiutano ad allungare i muscoli pettorali che possono tirare in avanti la colonna vertebrale toracica. Puoi eseguire una posa dell’arco modificata stando in piedi su una porta con le braccia supportate su entrambi i lati e lasciando che il tuo corpo penda in avanti per farlo. Puoi anche modificare l’allungamento appendendoti in avanti dalla parte superiore della porta.

Via con l’ondeggiamento indietro

All’altra estremità dello spettro della cifosi c’è la lordosi, che è un’eccessiva curva verso l’interno della parte bassa della schiena. Nella sua forma più grave, può dare alle persone quell’aspetto “swayback” caratterizzato da glutei sporgenti verso l’esterno e postura complessivamente esagerata. Gli addominali deboli e la tensione muscolare nella regione lombare sono due dei fattori principali in questo, quindi il primo ordine del giorno è rafforzare il primo e allungare il secondo.

La barca è una buona posa per rafforzare i muscoli addominali, ma funziona anche sui flessori dell’anca, molto importante per la postura perché collegano l’interno coscia alla parte anteriore della colonna vertebrale. Anche le posizioni in piedi come la Montagna e l’Aquila sono efficaci per correggere la lordosi, specialmente se coinvolgi gli addominali sostenendoli come se stessi per prendere un pugno nello stomaco. Il ponte e altre pose che comportano l’inclinazione del bacino in avanti allungano gli erettori spinali, che sono i muscoli che corrono lungo entrambi i lati della colonna vertebrale e possono causare la contrazione della postura quando sono troppo stretti.

La posa a triangolo può essere utile per la scoliosi.

Credito immagine: f9photos/iStock/Getty Images

Pose per la scoliosi

La scoliosi è una condizione comune che fa curvare in modo anomalo la colonna vertebrale da un lato o dall’altro, interessando principalmente la regione toracica. La scoliosi è una condizione grave che può causare dolore e intorpidimento e talvolta richiede un intervento chirurgico. Tuttavia, molti hanno scoperto che lo yoga è uno strumento potente per aiutarti a conviverci.

Esistono diversi tipi di scoliosi e potrebbero essere necessari alcuni tentativi ed errori per trovare il regime yoga che funziona meglio per te. Fortunatamente, molti istruttori di yoga hanno familiarità con la condizione e in effetti più di pochi hanno intrapreso il percorso dello yoga perché ne soffrono loro stessi.

In generale, la posa della mucca è una delle migliori raccomandazioni per contrastare la condizione perché ripristina la mobilità della colonna vertebrale toracica. Successivamente, esegui la posa del bambino per controbilanciare eventuali fitte che potresti aver subito nella mucca. Le posizioni in piedi come il triangolo ruotato possono anche aiutare a raddrizzare e allungare i muscoli spinali.

Persevera e sii paziente

La maggior parte delle persone che iniziano a fare yoga ne trae beneficio quasi immediatamente. Tuttavia, quanto lontano ti porterà lo yoga per invertire la curvatura anormale della colonna vertebrale dipende da molte variabili legate alla gravità e alla causa della condizione.

Tuttavia, potresti prendere da uno studio del 2001 dell’Università della California a Davis. I partecipanti hanno praticato 10 settimane di Hatha yoga quattro volte a settimana. Ogni pratica includeva 50 minuti di asana oltre a esercizi di riscaldamento, meditazione ed esercizi di respirazione. Dopo le 10 settimane, la forza muscolare dei partecipanti è aumentata fino al 31 percento, la resistenza muscolare del 57 percento e la flessibilità fino al 188 percento. Anche se questa non è una misura diretta dei progressi che farai con la colonna vertebrale, è un’indicazione del potere dello yoga di rimettere a posto il corpo.

Un approccio graduale alla correzione dell’eccessiva curvatura della colonna vertebrale è solitamente più sicuro, quindi potresti iniziare con Hatha o Iyengar yoga prima di provare altri stili più vigorosi come il Vinyasa.

Per saperne di più: Yoga e fusione spinale