Piano dietetico per pazienti affetti da COVID-19

55

Il coronavirus (COVID-19) è una malattia causata da un nuovo ceppo della sindrome respiratoria acuta grave coronavirus coronavirus 2 (SARS-CoV-2). Può causare tosse continua, febbre, perdita/alterazione dell’olfatto o del gusto.

Il coronavirus può causare sintomi più gravi in ​​individui con sistema immunitario indebolito, anziani e persone con condizioni a lungo termine come diabete, cancro, malattie polmonari croniche e malattie cardiovascolari.

Una corretta alimentazione e idratazione sono importanti per affrontare questa malattia e aiutare a gestire i sintomi. Una dieta ben bilanciata può ottimizzare la funzione del sistema immunitario, migliorare il metabolismo e può aiutare a prevenire lo sviluppo di sintomi cronici associati al COVID-19.

Si raccomanda di seguire quotidianamente una dieta con una distribuzione di cibi freschi e non trasformati, per fornire all’organismo le vitamine, i minerali, le fibre alimentari, le proteine ​​e gli antiossidanti necessari. Una dieta corretta farà in modo che il corpo sia in uno stato adeguato per sconfiggere il virus!

Tuttavia, oltre alle linee guida sulla gestione della dieta, la gestione della sicurezza alimentare e le pratiche alimentari intelligenti sono importanti per prevenire la diffusione del virus.

Poche modifiche nella tua routine quotidiana che possono aiutare a un buon recupero includono:

Dieta ricca di proteine

È necessario un adeguato apporto proteico per prevenire la perdita muscolare e mantenere le funzioni metaboliche. La perdita di massa muscolare può portare a debolezza, affaticamento e incapacità di svolgere le attività quotidiane.

La carenza di proteine ​​è inoltre collegata a una compromissione della funzione del sistema immunitario e potrebbe peggiorare i sintomi e provocare un tempo di recupero prolungato.

Cerca di includere una porzione di cibo ricco di proteine ​​in ogni pasto. I vegetariani possono includere 2-3 porzioni al giorno di legumi, dal, soia, latte e prodotti derivati ​​dal latte, noci e semi.

Inoltre, besan, sattu, khichdi, arachidi, paneer, cagliata e funghi sono buone opzioni. I non vegetariani possono includere tutto questo insieme a carne magra come uova, pollo e pesce nella loro dieta.

Grassi sani

Riduci l’assunzione di grassi in eccesso e opta per metodi di cottura che richiedono meno o nessun grasso, come cuocere a vapore, grigliare o saltare in padella invece di friggere i cibi. Scegli cibi che contengono fonti sane di grassi insaturi, come pesce e noci.

Per limitare i grassi saturi, elimina il grasso in eccesso dalla carne e dal pollame e opta per le opzioni senza pelle. Riduci cibi come carni rosse e grasse, burro e latticini interi, olio di palma, grasso e strutto. Evita di includere il più possibile i grassi trans nei tuoi pasti.

Un sacco di frutta e verdura

Vitamine, minerali e antiossidanti presenti in frutta e verdura colorate facilitano una pronta guarigione. Cerca di includere almeno 5-6 porzioni di frutta e verdura nel piano alimentare giornaliero. Puoi aggiungere frutta ai tuoi frullati o frullati e consumare verdure di stagione in forme come cotte, saltate in padella, al vapore o bollite.

Nota: assicurarsi che i prodotti crudi siano puliti bene e che venga seguita un’igiene adeguata.

Probiotici

Ricerche recenti mostrano che i probiotici possono aiutare a rafforzare il sistema immunitario. I batteri sani presenti nei probiotici aiuteranno l’intestino e il tratto intestinale a combattere i germi che causano malattie. Yogurt, kefir, sottaceti, kimchi e kombucha sono carichi di probiotici.

I probiotici supportano la crescita di batteri buoni, che svolgono un ruolo importante nel bilanciare i batteri buoni del tuo corpo e sono immagazzinati nell’intestino. Questi batteri sani aiutano a bilanciare la digestione, l’immunità e il metabolismo.

Super combattente vitamina C

La vitamina C ti protegge dalle infezioni stimolando la formazione di anticorpi e potenziando l’immunità. Come antiossidante, la vitamina C combatte i radicali liberi presenti nel corpo.

Includi più vitamina C nella tua dieta con agrumi come arance, pompelmi e mandarini, o peperone rosso, papaia, fragole, pomodori, guaiave, broccoli, kiwi e peperoncini.

Alimenti ricchi di zinco

Un adeguato zinco è fondamentale per lo sviluppo e la funzione del sistema immunitario e può aiutare a guarire le ferite. Ricco di zinco si trova nella carne magra, nel pollame, nei frutti di mare, nel latte, nei prodotti integrali, nei fagioli, nei semi di zucca e nelle noci.

Selenio

Le uova contengono selenio, un potente antiossidante che svolge un ruolo chiave nella salute delle cellule. Altre fonti includono frutti di mare, noci del Brasile, semi di zucca, cereali e latticini.

Piccoli pasti frequenti

Mangia dopo ogni 2-3 ore, aiuta a soddisfare il tuo fabbisogno nutrizionale e previene le complicazioni legate all’apparato gastrointestinale come infiammazioni, gastrite, gonfiore, pesantezza, acidità.

Idratazione

Rimanere idratati con acqua e liquidi limpidi è fondamentale, anche se non si ha sete per sostituire le perdite di liquidi e le scarse secrezioni respiratorie. Se le secrezioni respiratorie non vengono diluite, può portare alla polmonite. Quindi, prendi un sorso d’acqua e prova anche a consumare acque infuse con frutta, menta, limone per un gusto migliore.

Aggiungere succhi di frutta diluiti, zuppe chiare, rasam, frullati per soddisfare il fabbisogno calorico e idrico. Evita troppo tè/caffè poiché la caffeina tende ad aumentare la frequenza cardiaca e la disidratazione.

Potenziatori immunitari a base di erbe

Molte erbe e spezie possono essere utilizzate durante questa fase a causa del loro potenziale di possedere proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antivirali.

  • Parecchi – Suggerito dal Ministero dell’AYUSH contenente spezie come chiodi di garofano, zenzero secco e decotto di pepe nero per aumentare l’immunità.
  • Latte di curcuma con pepe nero – Consigliato per le sue proprietà pro-infiammatorie e immunitarie
  • Erbe aromatiche – Come la menta, il tulsi, il basilico trasformato in tè aiuta con gli antiossidanti, migliorando il gusto, la digestione e l’immunità.

Piano dietetico per pazienti affetti da COVID-19

Seguendo questo esempio di programma alimentare con tre piccoli, ma equilibrati, pasti e spuntini leggeri durante il giorno ti darà un’idea di cosa mangiare come parte del tuo protocollo di quarantena. Puoi mescolare e abbinare quanto segue secondo la tua scelta.

Mattina presto (6 – 7:00)

1 bicchiere di acqua tiepida e limone con cannella + cinque mandorle e noci ammollate.

Opzioni per la colazione (Dopo 30 minuti)

  • Palak besan cheela 2 nos con chutney verde e 1 tazza di cagliata/
  • Porridge di avena con noci, semi + una ciotola di frutta/
  • Due dosa con meno olio + 1 tazza di sambar/
  • Frittata di verdure (2 albumi e 1 uovo intero) con 2 fette di pane integrale o multicereali

Spuntini di metà mattina (10:00 – 11:00)

  • 1 ciotola di frutta con semi di chia/zucca 1 cucchiaio + 1 bicchiere di acqua e limone/
  • 1 bicchiere di frullato di papaia con chia e semi di lino

Pranzo (13:00 – 14:00)

  • 2 Phulkas/1 tazza di riso al vapore + sabji (fagioli/ cavolfiori/ broccoli/ verdure a foglia/ verdure miste) + ¾ tazza di dal/chana/rajma/1 tazza di paneer + 1 tazza di cagliata

Dopo pranzo (16:00)

  • Kadha/tè di chiodi di garofano, pepe nero e zenzero essiccato – 1 tazza

Spuntino di metà serata (17:00 – 18:00)

  • Germogli/legumi bolliti o makhana/chana arrostiti – ½ tazza

Opzioni prima di cena (20:00)

  • Dal paani – 1 tazza/
  • Rasam – 1 tazza/
  • Zuppa di carote/pomodoro/spinaci/broccoli – 1 tazza

Opzioni per la cena (20:00 – 21:00)

  • 1 ciotola di khichdi vegetale + 1 tazza di cagliata/
  • 2 Mung dal cheela con paneer + chutney all’aglio/
  • 3 pezzi di Idli con sambar di verdure/
  • 2 Rotis con palak o methi dal/uovo al curry/paneer bhurji – 1 tazza

Ora di andare a dormire

  • Latte magro con curcuma e pepe nero, senza zucchero – 1 bicchiere

Conclusione

Che si tratti di covid 19 o di qualsiasi influenza, una corretta alimentazione è fondamentale per la salute, in particolare nei momenti in cui il sistema immunitario potrebbe aver bisogno di reagire. L’accesso limitato a cibi freschi può compromettere i nostri sforzi per continuare a seguire una dieta sana e varia.

Può anche potenzialmente portare a un aumento del consumo di alimenti altamente trasformati, che sono ricchi di grassi, zuccheri e sale. Tuttavia, anche con pochi e limitati ingredienti, bisogna cercare di mangiare sano e supportare l’organismo nella lotta al virus.

Nota: Ricorda che i suggerimenti e la dieta sopra indicati non sono una cura o un rimedio per il coronavirus, ma un modo per rafforzare il tuo sistema immunitario per combattere l’infezione.

Resta in casa, stai al sicuro e mangia sano!

Domande frequenti (FAQ)

D. Quali sono gli alimenti da evitare durante la pandemia di COVID-19?

R. Alimenti altamente trasformati e confezionati, zuccheri raffinati, cibi ricchi di grassi, cibi ricchi di grassi saturi e trans, possono non solo abbassare l’immunità, ma anche interferire con la capacità del corpo di combattere l’infezione. Inoltre, le carni rosse dovrebbero essere evitate poiché aumentano l’infiammazione nel corpo.

D. Quali sono i cibi migliori da mangiare durante la pandemia di COVID-19?

R. Frutta e verdura fresca di stagione, opportunamente lavate, insieme a dals, legumi o carni magre ricche di proteine ​​e cereali integrali sono gli alimenti migliori da consumare durante la pandemia. Insieme a queste cagliate ricche di probiotici, dovrebbero essere inclusi anche grassi buoni da noci, semi ed erbe aromatiche e spezie come curcuma, zenzero, aglio che hanno proprietà antivirali e antinfiammatorie.

D. Come devo lavare frutta e verdura ai tempi del COVID-19?

R. Il modo migliore per lavare frutta e verdura è con l’acqua corrente. Puoi anche immergere frutta e verdura in acqua salata o aceto per rimuovere i contaminanti. Si possono utilizzare frutta e verdura sbucciate spesse o rimuovere la buccia se i prodotti freschi non sono biologici.