Ovidiu Bojor ci insegna il rituale di ogni pasto. Quello che non dovresti mai perdere

28

Il grande accademico Ovidiu Bojor ci insegna alcune regole essenziali quando ci sediamo a tavola per poter davvero gustare il gusto del cibo. Ci esorta, prima di tutto, a mangiare con il cucchiaino: potremo mangiare di meno, ma assaggeremo tutto. Alcuni mangiano con lo smalto, altri con il cucchiaio, io mangio con il cucchiaino. Un po ‘e facile, ma di tutte le cose “, afferma il dottor Bojor.

Il dottore dice che è totalmente sbagliato rinunciare per sempre alle proteine ​​della carne, a favore di una dieta vegetariana. “Di tanto in tanto e soprattutto per i bambini, durante il periodo di crescita, dai 4 ai 18 anni, abbiamo bisogno anche di proteine ​​animali, carni rosse. La spiegazione è molto semplice. Prendi ad esempio la soia, che è ricca di proteine, dalla carne mancano da quattro a cinque aminoacidi essenziali. Contribuiscono allo sviluppo fisico, intellettuale, cerebrale, spirituale del giovane. Invecchiando riduciamo la quantità di carne, la sostituiamo con proteine ​​leggere, come il pesce. Contiene omega 3, omega 6, altri elementi, oltre a questa proteina facilmente assimilabile. Consiglio pesci d’acqua dolce come salmone, luccio, pesce persico, avat e clean, ai più sensibili “, afferma il dottor Bojor. consigliato da HONDROSTRONG La gotta scomparirà, non importa quanto grande!

Cosa fare quando ci sediamo a tavola “Prima di tutto bisogna avere almeno due minuti di silenzio. Stacchiamoci assolutamente da tutto ciò che ci circonda, dagli sforzi, dai cattivi pensieri, quindi spegniamo la TV, coinvolgiamo meno discussioni possibili durante il pasto e otterremo dei risultati formidabili “, afferma l’accademico. Alcuni consigli per la vita quotidiana Al mattino, a stomaco vuoto, bere un bicchiere di acqua naturale a temperatura ambiente in cui sono state spremute 2-3 fettine di limone. Programma dei pasti rigorosi: mangiare all’incirca alla stessa ora ogni giorno. Esempio: colazione, dalle 7:00 alle 8:00; colazione, dalle 12:00 alle 13:00; cena, dalle 18.00 alle 19.00. Idealmente, aggiungere uno spuntino tra colazione e pranzo e uno tra pranzo e cena (es. 150 g di yogurt o latte scremato, frutta, 15-20 grammi di mandorle, ecc.). Non bere mai acqua (o altri liquidi) durante o subito dopo i pasti (primi 20-30 minuti) Evitare il limone. Contrariamente alla credenza popolare, non provoca bruciori di stomaco, è un alcalinizzante e antiacido gastrico.

Inoltre, non contiene quasi zucchero. Il frutto si mangia solo a stomaco vuoto, non mescolato con nient’altro. Possono essere combinati, ad eccezione dell’anguria, che si mangia da sola. L’errore più grande è mangiare la frutta come dessert, perché ostacoleranno l’intero processo di digestione, oltre a perdere tutto il loro bagaglio vitaminico. È preferibile mangiare frutta con noci e semi. Mangia il più lentamente possibile. La gomma da masticare consuma calorie, quindi non ingerire nulla di non masticato e cerca di masticare ogni sorso per almeno 10 secondi. Vai a letto la sera, per quanto possibile, più o meno alla stessa ora. Non sgranocchiare nulla tra i pasti e saltare i pasti tranne la cena. Anche un’arachide consumata tra i pasti interrompe il processo digestivo, non confondere l’appetito con la fame. Non lasciarti convincere dalle sensazioni uditive (quanto era buono), i sensi olfattivi (che odore…), visivi (quanto è bello…). Inganna la tua fame! Prima dei pasti principali, iniziare con un’insalata di frutta o verdura (20-30 minuti prima) o semplicemente bere 1-2 bicchieri d’acqua. Bere liquidi (minimo 1,5 – 2 litri / giorno – il caffè non viene preso in considerazione). Questo è l’unico modo per aiutare il tuo corpo ad eliminare le scorie metaboliche: dì “NO” allo zucchero o sostituiscilo con fruttosio. Evitare cibi fritti, maionese, grassi.

Fonte: https://topremediinaturiste.ro/ovidiu-bojor-ne-invata-ritualul-fiecarei-mese-ce-nu-trebuie-sa-ti-lipseasca-niciodata/