Insalata con barbabietola rossa, cavolo, carota e prezzemolo: purifica il colon e rafforza l’immunità!

24

Questa insalata è una ricetta ispirata alla cucina dei russi e degli ucraini, chiamata “ginestra”, un nome molto suggestivo, l’insalata aiuta a pulire il colon e aiuta a dimagrire.

Un altro vantaggio che ci porta è il rafforzamento del sistema immunitario, tutti gli ingredienti utilizzati sono ricchi di fibre, antiossidanti, minerali e vitamine.

Questa insalata nutre, disintossica e tonifica il corpo ed è ideale nella stagione fredda, quando queste verdure sono di stagione e possiamo mangiarle fresche.

Ricetta e metodo di preparazione

 Un quarto di cavolo cappuccio (bianco o rosso – quello rosso è più ricco di antiossidanti)
 1 mela
 1 barbabietola
 1 carota adatta
 Prezzemolo verde
 Sale e pepe a piacere
 2 cucchiai di olio d’oliva
 1 cucchiaino di semi di sesamo
 1 cucchiaio di succo di limone

Lavate e mondate le verdure. Tritare finemente il cavolo cappuccio e metterlo in una ciotola. Grattugiare la mela, la barbabietola e la carota. Si consiglia di coprire il tritatutto con un telo di plastica quando si lavora con la barbabietola per evitare di macchiarla.

In una ciotola mescolate l’olio con il succo di limone e i semi. Mescolare le verdure, versarvi sopra il condimento. Aggiungere sale, pepe e mescolare delicatamente. Alla fine, cospargete di prezzemolo verde tritato finemente.

Benefici alla salute

Aumentare il consumo di verdure ha solo benefici: le diete ricche di verdure sono state collegate a un minor rischio di malattie cardiovascolari.
Secondo uno studio, le persone che mangiano molte verdure in generale (peperoni, carote, pomodori, cavoli rossi) hanno un sistema immunitario migliore e uno stato antiossidante migliore.

Il cavolo cappuccio è una delle verdure più sane che merita di essere inserita più spesso nel menu. È una buona fonte di vitamina C, E, proteine ​​e calcio. Contiene composti con effetti farmacologici come mircetina, polifenoli, quercetina e luteolina.

Nella medicina tradizionale, il cavolo cappuccio è anche usato come agente lenitivo per ulcere peptiche, sindrome dell’intestino irritabile e gastrite.

Secondo recenti studi, il cavolo cappuccio è utile anche contro cirrosi epatica, epatite, cancro e pancreatite. Il cavolo rosso, così come la carota, hanno dimostrato effetti antinfiammatori, immunomodulatori e anticoagulanti, contribuendo anche ad abbassare i lipidi nel sangue.

Le carote contengono anche vari antiossidanti come acido ascorbico, carotenoidi, polifenoli e poliacetileni, che hanno attività antinfiammatoria, antitumorale e antiossidante.