10 consigli di sopravvissute al cancro al seno di recente diagnosi

28

Mio caro,

A me, come te, è stato diagnosticato un cancro al seno.

Ma sono qui per incoraggiarti a combattere per te stesso e per i tuoi cari. E voglio che tu sappia un’altra cosa:

1. Non importa quanto sia difficile per te dopo aver ricevuto la notizia, o attitudine positiva può aiutarti ad affrontare più facilmente il trattamento e superare l’intera situazione. Sicuramente hai momenti in cui senti che è troppo e che non è giusto quello che ti sta succedendo. Ed è normale! Ma sai cosa sto chiedendo? Piangi finché non puoi e poi alzati! Scegli la sopravvivenza e combatti con ottimismo perché oggi le cure sono tante.

2. La tua salute è una tua responsabilità. È normale non sapere dove andare dopo che ti è stato diagnosticato un cancro, ma è importante essere informati il ​​più possibile sui trattamenti esistenti. Leggi i siti Web verificati dai medici, chiedi al tuo medico informazioni sulle terapie esistenti e fai domande ogni volta che non capisci: le associazioni di pazienti mi sono state molto utili!

3. Il cancro è in cura e per favore ricorda questo. Rilevato in una fase iniziale, il cancro al seno viene trattato con successo. La medicina ha fatto notevoli progressi, ora ci sono le cure immuno-oncologiche e la medicina personalizzata, di anno in anno compaiono metodi nuovi e meno invasivi! Ho commesso l’errore di paragonarlo a quello che sapevo dai tempi di mia madre, ma la scienza si è evoluta enormemente!

4. Chiedi aiuto cari. Permetti alla tua famiglia e ai tuoi cari di aiutarti e spiega loro come farlo. Se hai bisogno di qualcuno che ti accompagni a una consulenza o a un trattamento o non puoi cucinare o fare la spesa, parla con loro. E puoi anche dire loro come vorresti che ti trattassero. Sappi che anche loro hanno paura e potrebbero voler stare con te, ma non so come!

5. Inoltre non dimenticare il tuo stato emotivo, che è importante quanto il trattamento del cancro. Se ti senti a disagio a parlare con i tuoi cari delle tue paure e dei tuoi sentimenti, rivolgiti a uno psicoterapeuta o cerca supporto nelle terapie di gruppo che molte associazioni di pazienti offrono a chi sta vivendo un’esperienza del genere. Sono colpevole di cancro da molto tempo. Non comportarti come me, non è colpa tua se hai il cancro!

6. Non vergognarti della diagnosi! È difficile per noi dire che abbiamo il cancro e, il più delle volte, lo nascondiamo per non essere stigmatizzati. Se lo apri, scoprirai che è più facile per te e scoprirai che non sei solo. Questa malattia non ti definisce, sei molto più di un malato di cancro! E, credimi, sei molto più di una donna senza seno. O anche senza due seni! Sei tutto ciò che sei stato finora e anche di più!

7. È tempo che tu sia la tua priorità. Metti da parte le altre cose che finora occupavano il tuo programma e prenditi cura di te per un po’. Nessun altro può farlo per te, lo sai! So che è difficile da accettare, so che è difficile cambiare le tue abitudini e lo trovi egoistico, ma è la base della tua guarigione. Per aiutare gli altri in futuro, devi prima aiutare te stesso ora.

8. Inizia a farlo progetti futuri e sogni ad occhi aperti! Sì, ti è permesso, anche nel caos della dura esperienza che stai vivendo. Pensa a ogni passo che devi compiere per completare i tuoi piani, qualunque essi siano. Visualizza te stesso al matrimonio di tua figlia, durante la vacanza desiderata o ovunque vorresti essere dopo esserti ripreso!

9. Vivi la vita per giorni, uno per uno. Ci saranno giorni leggeri e giorni più duri. Quando ne incontri uno difficile, ricorda che arriveranno quelli buoni e mettilo tra parentesi, passerà!

10. Sei una donna coraggiosa. Non so se ti aspettavi di leggerlo o meno, ma ci vuole molto coraggio per affrontare il cancro. Sono orgoglioso di te e sono con te! Andrà bene!

Sono con te! Ci sono molti di noi che hanno passato questo e ora stiamo bene!